Vi raccontiamo la nostra gioia

Melissa ed Emanuela dall'Albania

Da Malta e dalla Romania in Albania, volontari per vivere la gioia della gratuità, con le Suore della carità e la Fondazione Thouret Onlus

Melissa ci racconta la sua esperienza: " Il tempo trascorso con le suore della carità, accompagnandole da vicino nella loro missione e la condivisione di momenti preziosi insieme sono stati i momenti forti di questa esperienza.

Lo scopo principale di questo viaggio era di partecipare ad un campo estivo con i bambini che vivono in un villaggio chiamato Vela, bambini che, altrimenti, avrebbero trascorso le giornate estive correndo nei campi, curando gli animali, oppure sedendosi per ore al sole.
Sono state due settimane frenetiche, piene di tante risate e gioia insieme a questi bambini. Ne è valsa la pena per ogni secondo di tempo ed energia.
Giochi, canti, preghiere e altre attività riempivano le mattinate del campo estivo, seguite poi da visite alle famiglie nel pomeriggio…alla fine della giornata eravamo senza forze, ma sapevamo di aver fatto del nostro meglio per rendere i bambini felici e questa era la più grande soddisfazione della giornata.
Benché poveri, la loro generosità e loro accoglienza mi ha toccato… Lasciare l’Albania è stato come come lasciare una parte di me lì…con la speranza di ritornare in futuro.
Nel frattempo vivo con il pensiero che insieme, suore e volontari della fondazione Thouret, abbiamo, "gettato una pietra in acqua per creare molte increspature" nel nostro cuore e nel cuore degli altri."

 

Emanuela dice: "Vengo da Bucarest, Romania. Quest'anno ho partecipato ai 3 incontri del Volontariato Missionario a Roma organizzato dalla Fondazione Thouret. Approfondendo il tema della missione, le motivazioni per cui uno decide di partire, cosa fare di concreto, come adattarsi al nuovo, è cresciuto in me il desiderio di partire per una nuova missione. Ed eccomi in Albania a fine luglio! 

Un'esperienza straordinaria, incontrando tanti ragazzi e giovani riempi il cuore di gioia... con i loro sorrisi e il loro entusiasmo. Il nostro programma si svolgeva nella mattinata, dalle 9 alle 12. Verso le 8 arrivavano alla casa delle suore dei ragazzi e giovani per partire insieme verso Vela.
Canti, balli, giochi, attività manuale, cortometraggi e momenti di preghiera, ...dei momenti di fraternità e di disponibilità ,... una vera avventura con questi nuovi amici albanesi! E' stata per me una modalità di crescita personale molto importante perché ha richiesto uno spirito di adattamento, un passaggio dal "fare" all’ "essere". 
Le suore ci hanno accolto con grande gioia e ci hanno fatto conoscere le bellezze dell'Albania: abbiamo visitato Scutari, Tirana, siamo andate a Fan dove le suore hanno una bella missione... facendoci sentire parte di una grande famiglia, la famiglia della Carità.  

Che cosa posso dire che ho imparato da questa missione? La risposta è semplice: la voglia di provare sempre ad essere felice! "


 

{widget:facebook-commend}

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.