Terzo incontro formativo

Con tanta gioia e desiderio in cuore aspettavamo di vivere questo terzo ed ultimo incontro del Percorso formativo al Volontariato Missionario “Passo oltre mare” 2015-2016 che abbiamo intitolato

“Missione in 5 sensi”. L’ incontro si è svolto a Roma, nella Casa Provinciale della Provincia Italia Centro, dal 17 al 19 giugno 2016.

Il Signore ci ha sorpreso con diversi imprevisti che erano lontani dal nostro cuore e dal nostro pensiero: per uno sciopero all’aeroporto di Fiumicino, il gruppo proveniente da Malta, che si prepara a partire per l’Albania, non ha potuto essere presente, come anche una giovane del Nord Italia, a causa della febbre alta, non ha potuto raggiungerci per questo incontro che aveva come tema centrale “L’Inculturazione”.

Nonostante questi imprevisti il gruppo, questa volta non molto numeroso, ha avuto però la gioia di accogliere tre giovani studenti presso l’Università Pontificia Lateranense e che appartengono al gruppo della Pastorale Universitaria: due di loro, le ragazze, si preparano per “volare” in America Latina -Paraguay- Villa Angelica nella nostra comunità di Lambaré e il terzo, il ragazzo, si prepara a partire per il deserto peruviano.

Due giovani, Giovanni e Marzia, appartenenti al gruppo  “Missio Giovani” -l’organismo pastorale della CEI che si occupa dell’animazione missionaria-,  ci hanno accompagnato animando l’incontro di sabato e, con la dinamica dei “giochi di ruoli”, ci hanno aiutato ad entrare nelle “sfide degli incontri”: con le diverse culture, con il diverso da noi stessi, con le nostre paure di perdere la propria identità culturale, sottolineando l’accoglienza dell’altro e la gioia di aprirsi al diverso  per fare un’esperienza profonda di Dio a partire dal dialogo, dalla accettazione, dalla bellezza dell’altro e dell’incontro.

Il gioco di ruolo, proprio perché eravamo di diverse culture (Italiana- Romena- Argentina), ci ha portato a riflettere sui punti forti e i punti deboli del nostro essere missionari-volontari ed entrare in una interazione culturale, invitandoci a metterci nella cultura dell’altro...

Nella seconda parte del pomeriggio di sabato i giovani sono stati inviati a fare una passeggiata e, facendo memoria di tutto quello che durante la mattina e nel primo pomeriggio avevano ascoltato, è stato loro chiesto di osservare i diversi volti delle persone che “passeggiano” per Roma per coglierne gli atteggiamenti (gesti, sguardi, distanze, sorrisi, etc.). Le riflessioni sarebbero poi state oggetto di condivisione durante la celebrazione del vespro. La condivisione ha aiutato a ringraziare al Signore per “il diverso” che ad ogni momento invita noi stessi a metterci in gioco.

Dopo cena ci aspettava una veglia di preghiera dal titolo:

«Va’ e comportati allo stesso modo[1] -  Misericordiosi come il Padre»[2]

Gesù il Figlio di Dio ci ha invitato a contemplare il suo corpo; tutta la sua vita è segnata dalla presenza dell’Amore di Suo Padre; noi siamo stati invitati a “guardare in noi stessi” per renderci maggiormente consapevoli che anche noi, con il nostro peccato, abbiamo bloccato il Progetto di Dio nella nostra vita; perciò è necessario chiedere perdono per poter accogliere la misericordia di Dio e la luce che deriva dalla Sua Resurrezione.

La domenica, come conclusione, durante la preghiera del mattino, abbiamo fatto memoria “del percorso formativo …Missione in 5 sensi …” e attraverso i sensi abbiamo guardato al futuro con diverse proposte per continuare questa “avventura del volontariato missionario”.

Il segno finale è stato la consegna della Croce Missionaria, momento intenso di partecipazione e di emozioni, ma il momento più alto di ringraziamento, è stata la celebrazione Eucaristica celebrata insieme alla comunità delle Suore e alla comunità Cristiana …

“Ti rendo grazie Signore, con tutto il cuore … per la tua fedeltà e la tua misericordia…                                           Non abbandonare l'opera delle tue mani.”[3]

Suor Monica Binda

 

[1] (Lc.10,37)         [2] (MV., 13)           [3] (Sal. 138, 1.2.8)

 

ozio_gallery_jgallery

 

 

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi.